Sono in molti a chiedersi quali siano i nomi delle dita dei piedi. Fin da bambini si imparano i nomi delle dita delle mani. Pollice, indice, medio, anulare, mignolo. Ma qual’è il corrispettivo per quanto riguarda le ditta dei piedi? 

Nomi delle dita dei piedi

Secondo l’Accademia della Crusca, una delle maggiori istituzioni italiane che si occupano di linguistica e filologia, alcuni nomi dati alle dita dei piedi in tempi recenti non hanno fondamento scientifico, anzi si sono diffusi in modo spontaneo con l’uso sempre più diffuso di internet.

nomi delle dita dei piedi

Le dita dei piedi hanno nomi sia scientifici che ufficiali per la lingua italiana (quella dei vocabolari). Altre versioni, nate di recente, non sono citate ne in un contesto, ne nell’altro lasciando gli esperti ad una sola conclusione: non sono stati riconosciuti ufficialmente e per questo non vale la pena di imparali. Ma vediamo di cosa stiamo parlando. 

LEGGI ANCHE: Camminare, hiking e trekking

LEGGI ANCHE: Come scegliere le migliori scarpe per camminare

Nomi dita dei piedi in ambito medico

I nomi delle dita dei piedi sono una domanda per tutti. Sappiamo che il dito più grande, quello più vicino all’asse mediano del corpo, si chiama alluce. Come si chiamano gli altri? 

In ambito scientifico si usano per le dita dei piedi i loro nomi latini. Questi sono i nomi delle dita dei piedi che si trovano nei manuali di anatomia. Li elenchiamo partendo dal più piccolo al più grande: 

  • Hallux o Digitus Primus
  • Digitus Secundus
  • Digitus Tertius
  • Digitus Quartus
  • Minimun Pedis o Digitus Quintus

Questi sono i nomi delle dita dei piedi in ambito medico-scientifico. si tratta dei nomi usati in trattati scientifici, libri di testo riguardanti anatomia e logopedia. Questi nomi sono usati anche a livello internazionale in occasione di conferenze scientifiche in cui si riuniscono medici provenienti da tutto il mondo. 

Le dita dei piedi nel vocabolario

E per quanto riguarda la lingua italiana ufficiale? Una breve ricerca sul vocabolario di casa rivelerà che i nomi della lingua italiana per le dita dei piedi sono molto simili a quelli scientifici. 

Nella lingua italiana le dita dei piedi si chiamano così: 

  • Alluce o primo dito
  • Secondo dito
  • Terzo dito
  • Quarto dito
  • Quinto dito o mignolo del piede

Questi sono i nomi ufficiali delle dita dei piedi, come vengono indicati dall’Accademia della Crusca ed elencati nei vocabolari italiani. 

Alluce, illice, trillice..

Eccoci arrivati al punto. Cosa dire allora dei nomi delle dita dei piedi che tutti pensiamo essere quelli giusti, ma che nessuno si ricorda mai? Secondo gli esperti nomi come alluce, illice, trillice e così via non sono nomi ufficiali. Sono nomi che hanno cominciato a circolare in modo ufficioso, ma che non sono in nessun modo riconosciuti nella lingua italiana, ne in ambito scientifico. 

Secondo gli esperti di linguistica, anzi, i nomi delle dita dei piedi ‘ufficiosi’ hanno cominciato a circolare in Italia con l’avvento della rete, e si tratta di uno degli esempi in cui internet è servito come mezzo di disinformazione, piuttosto che come mezzo per l’informazione libera ed accurata. 

Ecco i nomi ufficiosi delle dita dei piedi: 

  • Alluce, ditone, pollice del piede
  • Dillice
  • Trillice
  • Pondolo
  • Minulo o mignolino

Sebbene questi nomi siano molto simpatici e molti credano che si tratti dei nomi effettivi delle dita dei piedi, non ci sono prove scientifiche a supportare la veridicità della nomenclatura in questione. Si tratta in sostanza di nomi inventati da qualcuno che si sono diffusi su larga scala, ma che non hanno valore nella lingua italiana ufficiale. Un’altra possibile spiegazione è che questi nomi fossero utilizzati in passato e siano caduti in disuso con il passare del tempo. 

Sempre più spesso i nomi ‘non ufficiali’ delle dita dei piedi sono utilizzati in testi che parlano di medicina alternativa, medicina naturale, osteopatia e riflessologia plantare. Alcuni si chiedono quindi se in futuro entreranno a fare parte della lingua italiana ufficiale, visto il loro continuo uso da parte degli italiani. 

Chiudi il menu